Baiso/ Reggio Emilia / Italia _ Pasadina/ California/ USA

La Gastronomia Piccinini si fa in due e acquista una grossa azienda di pasta in California.

L’azienda dei fratelli Piccinini, sita in Baiso, che produce pasta fresca, tortellini, ravioli, tortelli, lasagne… festeggia i suoi vent’anni decidendo, dopo due anni di trattative, di acquisire un marchio americano per portare la qualità italiana della pasta fresca oltreoceano.

La Gastronomia muoveva i suoi primi passi nel lontano 1997 e da allora ha sempre cercato nella qualità dei suoi prodotti, dalla fedeltà alla tradizione e nel rispetto dell’ambiente di realizzare i prodotti migliori da portare nelle case di tutti gli italiani.

Ora con questa nuova avventura i Fratelli Piccinini vogliono portare la stessa qualità e la stessa serietà anche nell’azienda californiana.

Stefano Piccinini dichiara: “sono due anni che lavoro per raggiungere questo successo che non è solo mio e della mia azienda ma anche di Baiso, comune dove io vivo e dove ho aperto la mia azienda che mi ha sempre sostenuto e dato fiducia, dei miei collaboratori e collaboratrici che mi hanno, con il loro lavoro preciso e fidato, portato ad essere uno dei migliori pastifici d’Italia e infine di tutti i miei produttori delle colline dell’appennino reggiano che mi hanno dato le materie prime di grande qualità, che rendono la mia pasta fresca sempre migliore. Quello che vorremmo fare con questa nuova avventura è portare il made in Italy della pasta fresca anche in America.”

Per la Gastronomia il territorio, la tradizione e l’innovazione sono sempre stati i punti fermi dell’azienda; infatti da pochi giorni è partito insieme ai produttori della collina reggiana e a Coop 3.0 il progetto Territori che prevede pasta fresca fatta solo ed esclusivamente con prodotti del territorio.

Continua Matteo Piccinini: “dare il nome di nostra nonna (Nonna Amedea infatti così si chiama la neo azienda americana) voleva  significare  mantenere ferme le nostre radici e la grande qualità delle nostre ricette e dei prodotti italiani.
Ora a ottobre vogliamo festeggiare con tutti i nostri consumatori e consumatrici, che da anni ci seguono e portano in tavola la nostra pasta fresca. Faremo una bellissima festa insieme ai nostri amici produttori, ai soci della Coop e a tutte le persone che vorranno visitare l’azienda e assaggiare i nostri prodotti.”

Riprende Stefano: “acquistare in America non significa smettere di curare l’azienda italiana, anzi questo nuovo passo deve essere uno stimolo per confrontarci anche con altre realtà e fare sempre meglio. Ci auguriamo che questo nuovo connubio porti sia alla Gastronomia Piccinini che a Nonna Amedea nuove idee e nuovi prodotti nelle case degli italiani e degli americani.”